Una Comunità Educante al Futuro: la strategia integrata di sviluppo urbano sostenibile 2030 per San Rocco – Monza

PARTNERS
Comune di Monza

DESCRIZIONE E OBIETTIVI
La strategia intende proporre un sistema formativo innovativo che a partire dalla scuola possa indirizzare il quartiere verso un percorso rigenerativo integrato. La formazione, infatti, non si limita ad un rapporto gerarchico insegnante-studente, ma è bensì un percorso di continua interazione tra gli studenti, l’ambiente fisico (aula, scuola, quartiere, città) e l’ambiente sociale (insegnanti, personale scolastico, vicinato).
Per questa ragione il coinvolgimento degli studenti nei processi di rigenerazione – attraverso laboratori, iniziative di cura e di rinnovamento degli spazi pubblici – è una risorsa preziosa per co-creare i luoghi e creare nuove dinamiche socio-territoriali.
Il progetto intende dunque elaborare una scuola diffusa, che vada oltre i muri dei plessi scolastici e i tempi delle lezioni sui banchi per aprire la scuola al quartiere e al tempo stesso farne il fulcro, un hub polifunzionale dove realtà associative, imprenditoriali, sociali si incontrano e condividono idee e sviluppano progetti.
Il progetto si fonda sulle energie/istanze positive presenti nel quartiere, descritte nelle sezioni precedenti. Esso verrà implementato in dettaglio e modellato proprio in virtù dei riscontri e delle collaborazioni che si attiveranno in parallelo alla pianificazione degli interventi strutturali e fisici sugli ambienti.
L’esperienza di San Rocco potrà inoltre rappresentare un macro-laboratorio dove attuare una strategia innovativa e diffusa, e dove creare le condizioni di sistema in grado di favorire la competitività territoriale, la crescita del capitale umano, il benessere dei cittadini, in linea con gli obiettivi del Documento Regionale di indirizzo Strategico 2021-27.

In particolare la Fondazione realizzerà le seguenti attività:
• Formazione e aggiornamento per gli insegnanti
La strategia prende avvio da un intervento rivolto a personale e dirigenza scolastica. La trasformazione dell’offerta educativa locale prevede un processo di formazione del personale docente, in modo tale da investire su nuove dimensioni educative e migliorare l’offerta formativa per i giovani.
• Formazione dei nuovi manager scolastici
Occorre una gestione sempre più attenta a coordinare iniziative e attività che siano il più “diffuse” possibile, in termini di obiettivi, metodi e luoghi, anche grazie alla strutturazione per équipe educative, formate da insegnanti, educatori e tutor/maestri d’arte, anche provenienti dall’esterno della struttura scolastica.
• Alimentare le relazioni scuola-famiglia
Devono essere rafforzate le relazioni tra Scuola e Famiglie, per rendere più efficace il processo educativo, in particolare in ottica di dialogo e progressiva inclusione delle famiglie straniere e più marginali nella vita della comunità e nella rete dei servizi a loro disposizione. La relazione e reciproco scambio può partire dalle classi e dai bambini, per poi estendersi alle altre sfere di socialità e comunità.
• Alimentare le relazioni scuola-comunità locale
L’intero quartiere vuole diventare “spazio pedagogico”, nella misura in cui i luoghi possano consentire esperienza e uso dei saperi, coinvolgendo nella struttura educativa anche gli spazi “terzi” rispetto a quelli tradizionali della formazione. Occorre fornire nuove occasioni di apertura e opportunità di scambio e interazione, in passato esistenti, tra scuola e il resto della comunità.
• Realizzazione di Laboratori

Per poter mettere in atto la strategia in forma operativa verranno sviluppati laboratori e linee d’intervento specifiche, che agiscano sugli spazi, sui tempi e sulle interazioni sociali all’interno e al di fuori della scuola, in maniera da collegarsi e operare sulle problematiche del quartiere e le sue opportunità rigenerative.
• Realizzazione di “nuovi spazi urbani”:
− Spazio pubblico intorno alle scuole.
− Mobilità attiva e sostenibile e connessione alla città e alle future stazioni della metropolitana e al TPL.
− Valorizzazione del sistema ecologico del Lambro e valorizzazione degli spazi verdi (riqualificazione e nature based solutions).
− Recupero aree dismesse.
• Realizzazione di “nuovi edifici”:
Riqualificazione energetica e funzionale dei quattro plessi scolastici di San Rocco.
• Coinvolgimento degli stakeholder
Il partenariato della Strategia assicura un livello multidisciplinare e integrato di tutte le competenze e le conoscenze che permetteranno la piena ed efficace attuazione della strategia.

I temi della sostenibilità contenuti nella strategia verranno declinati dando il massimo risalto alle istanze di tutti gli attori coinvolti.
Ci saranno momenti e luoghi per approfondire e spiegare i temi riguardanti la sostenibilità che sono compresi nella strategia, in modo da aumentare la consapevolezza dei cittadini e creare una comunanza diffusa sui valori che sono alla base delle azioni previste dalla strategia.

KEYWORDS
FLA, San Rocco, riqualificazione energetica, sostenibilità, formazione, aggiornamento

CONTATTO
Email: riccardo.falco@flanet.org