DESCRIZIONE E OBIETTIVI
La Lombardia ospita circa un quarto degli stabilimenti a rischio di incidente rilevante e quasi la metà dei trasporti di merci pericolose che si effettuano in Italia.
I flussi di merci pericolose interessano le principali arterie autostradali e direttrici ferroviarie, nonché gli oleodotti di collegamento Liguria-Lombardia e le vie navigabili (Po, Mincio e canale navigabile di Cremona). Pertanto essi riguardano da vicino aree a elevata densità di popolazione (si pensi all’area nord Milano) e la maggior parte dei capoluoghi di provincia.

Il progetto ha consentito, con la definizione di una metodologia prototipale in grado di fornire al MATTM (Ministero dell’Ambiente) materiale adeguato ad una sua replicabilità in altri ambiti regionali italiani, sia l’ottenimento della fotografia dei rischi nello stato attuale, che la disponibilità di un modello previsionale dei rischi in varie ipotesi di intervento relativi a vettori impiegati, scelta delle rotte, intermodalità ecc.

TEMPISTICA
2007-2008

Richiedi progetto in Fondazione

Accetto le politiche della privacy

L’invio è stato effettuato con successo!
Si è verificato un errore durante l'invio. Ti invitiamo a riprovare più tardi, grazie!