La responsabilità ambientale

 

ABSTRACT DA L’INTRODUZIONE

Il libro presenta i principali contenuti della Direttiva del Parlamento e del Consiglio 2004/35 sulla responsabilità ambientale, pubblicata il 21.04.2004.
Il testo della Direttiva si colloca al culmine di un lungo iter preparatorio che inizia con la pubblicazione del Libro Verde sul risarcimento dei danni all’ambiente nel 1993, passa attraverso la presentazione del Libro Bianco sulla responsabilità per danni  all’ambiente nel febbraio 2000, e si concretizza in una proposta legislativa presentata dalla Commissione nel febbraio 2002.
La direttiva delinea il quadro di riferimento della futura disciplina della responsabilità per danni all’ambiente, dando concretizzazione al principio “chi inquina paga” e riconoscendo alla responsabilità civile il ruolo di strumento efficace nelle politiche ambientali, allorché: 1) gli inquinatori siano soggetti identificabili; 2) il danno sia concreto e quantificabile; 3) l’accertamento del nesso causale sia fattibile.
L’iniziativa comunitaria appare di grande interesse per il nostro ordinamento, ove a seguito dell’entrata in vigore della l. 349/1986, la disciplina del danno ambientale è andata viepiù ingarbugliando sia a causa di una giurisprudenza sempre più proclive ad estendere il suo momento creativo al di là del dettato legislativo e dell’entrata in vigore di una serie di norme specifiche non coordinate tra di loro (…).

EDIZIONE
Diritto ed Economia dell’Ambiente, Collana a cura di Barbara Pozzo - Giuffrè Editore (2005).

Per l'acquisto del volume, si rimanda al sito della Giuffè.

CONTATTO
Barbara Pozzo barbara.pozzo@unimi.it