News

23/12/2016

Approvati in Giunta due progetti della Fondazione

Nella seduta del 19/12/2016, la Giunta Regionale della Lombardia, ha approvato con Deliberazione n. X/6017 la proposta di Piano Faunistico Venatorio Regionale (PFVR).

Il piano unitamente al Rapporto Ambientale, la Sintesi non Tecnica, lo Studio di Incidenza  e la Dichiarazione di sintesi verranno trasmessi al Consiglio Regionale per l’approvazione ai sensi dell’art. 12 della l.r. 16 agosto 1993 n. 26.

La Fondazione ha supportato gli uffici della Direzione Generale Agricoltura nel percorso che ha portato all’approvazione del PFVR, fin dall’avvio del procedimento di definizione del Piano Faunistico Venatorio Regionale ( art. 12, l.r. 16 agosto 1993 n. 26) e della relativa Valutazione Ambientale Strategica (art. 4, c. 1, l.r. 11 marzo 2005, n. 12), avvenuto nel 2014 (dgr. n. 1523 del 20/03/2014 ) in particolare in relazione al procedimento di VAS, allo Studio di Incidenza e collaborando alla stesura di alcune schede inserite nell'Allegato "Specie di uccelli e mammiferi presenti  allo stato selvatico in Lombardia" relative a specie ornitiche protette di particolare interesse conservazionistico.

Durante la stessa seduta è stato approvato inoltre, con Deliberazione n. X/6028, il Documento di Azione Regionale per l'Adattamento al Cambiamento Climatico. 

Il Documento di Azione verrà trasmesso al Consiglio Regionale della Lombardia e al Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e sarà pubblicato anche sul sito istituzionale di Regione Lombardia . 

Il Documento è stato elaborato dalla Direzione Generale “Ambiente, Energia e Sviluppo Sostenibile” insieme a Fondazione Lombardia per l’Ambiente (accordo di collaborazione di cui alla DGR n. X/4057 del 18/09/2015), sulla base della “Strategia Regionale di Adattamento ai Cambiamenti Climatici” (FLA, 2013-2014 e DGR n. X/2907 del 12/12/2014) e delle “Linee Guida per l’implementazione della Strategia Regionale di Adattamento al Cambiamento Climatico” (FLA, 2012).

Anche a seguito della partecipazione di Regione Lombardia alle reti internazionali sul clima, il quadro delle azioni individuate dal Documento di Azione verrà sviluppato e periodicamente aggiornato per consentire un progressivo adattamento degli interventi e delle politiche regionali al cambiamento climatico.”